Bandiera

Descrizione

DOMENICA 5 NOVEMBRE 2023
GIORNATA DELL'UNITA' NAZIONALE E DELLE FORZE ARMATE
 
La Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate è una giornata celebrativa nazionale italiana, istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella prima guerra mondiale e festeggiata ogni 4 novembre, data dell'entrata in vigore dell'armistizio di Villa Giusti.
Con la vittoria nella prima guerra mondiale, l'Italia completò l'unità nazionale con l'annessione di Trento e Trieste. Istituita nel 1919, la celebrazione del 4 novembre, è l'unica festa nazionale che abbia attraversato decenni di storia italiana.
Nel 1921, in occasione della celebrazione della Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate, il Milite Ignoto venne sepolto solennemente all'Altare della Patria a Roma.
Nel 1922, poco dopo la marcia su Roma, la festa cambiò nome in Anniversario della Vittoria, per ricordare la potenza militare dell'Italia, mentre dopo la fine della seconda guerra mondiale, nel 1949, il significato della festa è tornato quello originale, ridiventando la celebrazione delle forze armate italiane e dell'Unità d'Italia
 

 
"Nessuno più di noi anziani, che quegli eventi vivemmo e soffrimmo di persona è in grado di testimoniare l’enorme e tragica inutilità della guerra, le mostruose ingiustizie che essa scatena, i solchi incolmabili che essa spalanca tra i popoli… Noi tutti crediamo e vogliamo che non più alla guerra, bensì agli strumenti del diritto e del consenso, sia affidato d’ora innanzi il comune destino del nostro popolo”.
(Sandro Pertini)

Per il programma della manifestazione consultare la locandina allegata

Documenti

Formati disponibili:
.pdf
Programma

Ultima modifica il 24/10/2023 12:14

Ultimo aggiornamento

Ultima modifica avvenuta il martedì 24 ottobre 2023, 12:16

Creazione

Inserito sul sito il giovedì 28 ottobre 2021 alle ore 17:49:07 per numero giorni 934

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri