stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Perosa Argentina
Stai navigando in : Comune > Assistenza e Sanità
Assistenza e Sanità
Assegno per il nucleo familiare con 3 figli minori

COS’È L’ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE CON TRE MINORI?

L’art. 65 della legge 23 dicembre 1998, n. 448 ha introdotto, con decorrenza dal 1° gennaio 1999, un nuovo intervento di sostegno, denominato assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori, per le famiglie che hanno figli minori e che dispongono di patrimoni e redditi limitati, l’assegno nucleo familiare con almeno tre figli minori -disciplinato dal sopracitato art. 65 della legge 23 dicembre 1998, n. 448 e s.m.i., e dal D.P.C.M. 21 dicembre 2000 n. 452 e s.m.i.- è una misura di politica sociale per le famiglie che hanno 3 o più figli minori ed un reddito non superiore ai parametri definiti.

REQUISITI
  • Essere residente nel Comune di Perosa Argentina
  • Essere cittadino italiano
  • Essere cittadino comunitario regolarmente soggiornante in Italia;
  • Essere cittadino non comunitario in possesso di carta di soggiorno o di permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o di protezione sussidiaria/asilo.
  • Nucleo familiare composto almeno da un genitore e da tre minori di anni 18 che siano figli propri e sui quali esercita la potestà genitoriale. Ai figli minori del richiedente sono equiparati i figli del coniuge, nonché i minori ricevuti in affidamento preadottivo. Il genitore e i tre minori devono far parte della stessa famiglia anagrafica. Questo requisito non si considera soddisfatto se alcuno dei tre figli minori, quantunque risultante nella famiglia anagrafica del richiedente, sia in affidamento presso terzi ai sensi dell’articolo 2 della legge n. 184 del 1983;
  • risorse reddituali e patrimoniali del nucleo familiare non superiori a quelle previste dall’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) valevole per l’assegno,  per l’anno 2018 pari a euro 8.650,11.

SCADENZA
La domanda deve essere presentata al Comune di residenza del richiedente entro il termine perentorio del 31 gennaio dell’anno successivo a quello per il quale viene richiesto l’assegno

Il Comune, verificata la sussistenza di tutti i requisiti, concede o nega l’assegno con un proprio provvedimento. In caso di concessione, trasmette all’INPS i dati necessari per il pagamento; l’INPS paga gli assegni  con cadenza semestrale posticipata: pertanto di norma, saranno erogati due pagamenti, ciascuno con l’importo totale dovuto nel semestre precedente, sulla base dei dati trasmessi dal Comune almeno 45 giorni prima della scadenza dello stesso, per un totale di Euro 1.857,05 per l’anno 2018.

Documenti allegati:
Modulo di domanda


Assegno maternità

La domanda va indirizzata al Sindaco entro 6 mesi dalla data di nascita del figlio o dal suo ingresso nella famiglia anagrafica, per i casi di adozione o affidamento preadottivo, e può essere presentata a mano all'Ufficio Protocollo del Comune di Perosa Argentina - Piazza Europa n. 3 o spedita per raccomandata A.R. (in tal caso farà fede il timbro dell'Ufficio Postale).

CHE COS'È

Breve descrizione
È un contributo economico a sostegno della maternità.
Possono richiederlo le cittadine italiane, comunitarie o extra-comunitarie residenti a Perosa Argentina, che hanno partorito, adottato o ricevuto in affidamento preadottivo, un bambino. In genere viene richiesto quando la madre non ha diritto ad altri trattamenti previdenziali o questi sono di importo inferiore. 
L'importo complessivo dell'assegno per l'anno 2013 (ai sensi dell'art. 74 della legge 26 marzo 2001 n. 151), se spettante nella misura intera, è di € 334,53 per 5 mensilità; per le domande relative al medesimo anno, il valore dell'indicatore della situazione economica (Ise), con riferimento a nuclei familiari composti da tre componenti, deve essere inferiore o pari a €  34.873,24.

REQUISITI

A chi è rivolto
Le madri, al momento della richiesta, devono avere le seguenti caratteristiche:
- essere residenti nel Comune di Perosa Argentina;
- non beneficiare di alcun trattamento previdenziale di maternità o percepire un trattamento previdenziale (astensione obbligatoria di maternità erogata dall'Inps o altro ente previdenziale) di importo inferiore a quello erogato dal Comune (per l'anno in corso euro € 1672,65);
- cittadine comunitarie: avere l'iscrizione anagrafica;
- cittadine extracomunitarie: essere in possesso del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o titolari di carta di soggiorno per familiari di cittadini UE. In fase di richiesta del permesso, la domanda rimane sospesa fino alla presentazione del titolo di soggiorno;
- cittadine extracomunitarie in possesso dello status di rifugiate politiche: non necessitano del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo poiché equiparate, in questo caso, alle cittadine italiane. 

Per avere diritto all'assegno occorre anche che il nucleo familiare abbia una situazione economica familiare ISE che non superi determinati valori. L'ISE è l'Indicatore di Situazione Economica, che viene calcolato tenendo conto del reddito e della situazione patrimoniale della famiglia.
Per nuclei di 3 persone l'ISE deve essere inferiore o pari a €  34.873,24 ; per i nuclei con un numero di persone diverso, il requisito economico è riparametrato sulla base della scala di equivalenza prevista dal DLgs n° 108/98 – rif. Comma l, art. 65 legge n° 448/1998.

COME SI OTTIENE

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda
Per la compilazione della dichiarazione sostitutiva unica e dell'attestazione ISE il cittadino deve rivolgersi ad un Caaf – Centro Servizi –  prenotando telefonicamente. Il servizio è gratuito. 
Alla domanda di assegno di maternità relativa al 2013 deve essere allegata l'attestazione ISE del 2012, per tale motivo si invitano gli utenti a presentare la domanda solo quando sarà disponibile l'ISE 2012.

La domanda va indirizzata al Sindaco entro 6 mesi dalla data di nascita del figlio o dal suo ingresso nella famiglia anagrafica, per i casi di adozione o affidamento preadottivo, e può essere presentata a mano all'Ufficio Protocollo del Comune di Perosa Argentina - Piazza Europa n. 3 o spedita per raccomandata A.R. (in tal caso farà fede il timbro dell'Ufficio Postale).

Documenti da presentare
- Modulo di domanda (scaricabile in fondo alla pagina);
- Fotocopia di un documento di identità valido: carta d'identità, patente guida, passaporto;
- Per le cittadine extra-comunitarie: permesso CE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno) o, in attesa del rilascio della carta di soggiorno, copia della richiesta consegnata alla Questura;
- copia della richiesta d’iscrizione anagrafica qualora il richiedente non sia residente nel Comune di Perosa Argentina antecedente al momento della presentazione della domanda
- Attestazione Ise comprensiva di Dichiarazione Sostitutiva Unica relativa ai redditi dell’anno precedente alla nascita della bambina/o;
- Copia della sentenza di separazione in caso di donne separate, anche se non più conviventi con gli ex mariti;
- Per le cittadine dei paesi Tunisia, Marocco, Algeria e Turchia, in base agli Accordi Euro-mediterranei stipulati con la Comunità Europea, è sufficiente produrre la fotocopia del permesso di soggiorno per motivi familiari.

Tempi e iter della pratica
Il pagamento viene effettuato in un'unica rata dall'INPS, entro 60 giorni dalla data di ricezione dei dati trasmessi dal Comune. Come previsto dal decreto 201/2011, l'Inps non può effettuare pagamenti in contanti per importi superiori a 1000 euro e quindi le uniche modalità sono il c/c bancario, c/c postale o libretto postale.

Documenti allegati:
Modello di domanda


Orari medici ed ospedali

MEDICI DI BASE, PEDIATRI E OSPEDALI

 
 
Dott.ssa Deborah PERRANDO
c/o ambulatorio Via Roma n. 22
0121/804401 - 333/5045464
 
LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI
GIOVEDIVENERDI
 15.00 - 18-00
 10.00 - 13.00 
 14.30 - 17.30 
 10.00 - 13.00 
 16.00 - 19.00 


Dott. Saverio DEL DIN
c/o ambulatorio Via Roma n. 22
0121/82306
 
LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI
GIOVEDIVENERDI
 17.30 - 19.00
 8.30 - 10.00 
 8.30 - 10.00 
 17.30 - 19.00 
 8.30 - 10.00 


Dott.ssa Patrizia PASCAL
c/o ambulatorio Via Roma n. 22
0121/82360
 
LUNEDI MARTEDIMERCOLEDIGIOVEDIVENERDI
 10.00 - 13.00
 16.00 - 19.00 
 9.00 - 12.00 
 14.30 - 17.30 
 9.00 - 12.00 
 
 
Dott.ssa Anna SERGI
c/o ambulatorio Via Roma n. 22
0121/842883 - 347/6769630 - 334/6412414
 
LUNEDI MARTEDIMERCOLEDIGIOVEDIVENERDI
 === 11.30 - 13.00 
 11.00 - 12.00 
 15.00 - 17.00 
 15.00 - 16.30 
 
 
Dott.ssa Anita TARASCIO
c/o ambulatorio Via Roma n. 22
0121/808789 - 335/1825396
 
LUNEDI MARTEDIMERCOLEDIGIOVEDIVENERDI
 11.00 - 12.00   ===  
 17.00 - 19.00 
===
 12.00 - 13.30 
 
 
Dott. Domenico ZANTE
c/o ambulatorio Via Roma n. 22
0121/842883 - 347/4724500 - 335/1825397
 
LUNEDI MARTEDIMERCOLEDIGIOVEDIVENERDI
 9.00 - 10.30 
 15.00 - 17.00  9.00 - 10.30 
 18.00 - 19.00 
 09.00 - 10.30 
 
 
Dott.ssa Mariangela VALERA  - PEDIATRA
c/o ambulatorio Via Roma n. 22
0121/804401 - 348/5401137
 
LUNEDI MARTEDIMERCOLEDIGIOVEDIVENERDI
 9.30 - 12-30  14.00 - 17.00
 9.30 - 12.30 
 9.30 - 12.30 
 14.30 - 17.30 
 
 
 
GUARDIA MEDICA
prefestiva, festiva e notturna
800.233.111
 
Ospedale Civile "E. Agnelli"
Pinerolo, Via Brigata Cagliari, 36
0121/2331 (centralino)
Orario visite degenti: 14.00 - 15.30 / 19.30 - 20.30
 
Presidio Ospedaliero Pomaretto
Pomaretto, Via Maggiore Ribet n. 2
0121/2331
 
Sovracup regionale (prenotazione visite ed esami)
Da telefono fisso: Numero Verde 840.705007
Da cellulare: Tel. 011 5160666
 



CENTRI E PRESIDI ASSISTENZIALI E SANITARI
 
Croce Verde Perosa Argentina
Perosa Argentina, Via Chiampo n. 16
0121/81000; 0121/81155 - fax 0121/81874
 
Farmacia Termini dott. Fedele
Perosa Argentina, Via Re Umberto n. 1
0121/81205
 
Farmacia Bagliani di Bagliani dott.ssa Paola
Perosa Argentina, Piazza Marconi n. 6
0121/81261
 
Centro Aperto per Anziani
Perosa Argentina, Via Roma n. 26/C
0121/803266

Link:


Bonus Gas

Il bonus sociale è uno sconto applicato per dodici mesi alle bollette del gas. Al termine di tale periodo, per ottenere il rinnovo, il consumatore dovrà presentare entro due mesi prima della scadenza dell’agevolazione una domanda accompagnata da una attestazione  ISEE aggiornata.

Vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete, per i consumi nell’abitazione di residenza, (non vale per il gas in bombola o per il G.P.L.) i clienti domestici (per la fornitura nell’abitazione di residenza) con indicatore ISEE non superiore a 8.107,50 euro, le famiglie numerose (4 o più figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 euro.

 Il Bonus Gas potrà essere richiesto anche da coloro che, in presenza dei requisiti ISEE e di residenza, utilizzano impianti di riscaldamento condominiali, ovviamente a gas naturale.

  Il valore del Bonus Gas sarà differenziato:

  1) per zona climatica (in modo da tener conto delle diverse esigenze di riscaldamento, legate alle diverse condizioni climatiche);

  2) per tipologia di utilizzo (solo cottura cibi e acqua calda, o solo riscaldamento, oppure cottura cibi più acqua calda e riscaldamento);

  3) per numerosità delle persone residenti nella medesima abitazione.

Per informazioni e compilazione domanda rivolgersi all'ufficio di segreteria del Comune negli orari di apertura al pubblico.

Bonus Elettrico

Bonus sociale nazionale per lo sconto sulle bollette dell’energia elettrica , la domanda potrà essere effettuata,  rivolgendosi all'Ufficio Segreteria del Comune.


 Secondo quanto stabilito dal Decreto Interministeriale 28 dicembre 2007, possono fare domanda tutti i clienti domestici, intestatari di una fornitura elettrica nell’abitazione con potenza impegnata fino a 3 Kw (informativa reperibile su ogni bolletta) che abbiano un ISEE inferiore o uguale a 8.107,50 euro.

Hanno inoltre diritto al bonus tutti i clienti elettrici presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. In questi casi, per avere accesso al bonus sociale, il cliente deve essere in possesso di un certificato A.S.L.

Il bonus è stato esteso anche alle famiglie numerose (intese con 4 o più figli a carico), con valore ISEE fino a € 20.000,00, con limite di potenza impegnata fino a 4,5 Kw.

Comune di Perosa Argentina - Piazza Europa, 3 - 10063 Perosa Argentina (TO)
  Tel: 0121.81218 - 82000   Fax: 0121.81509
  Codice Fiscale: 85002730019   Partita IVA: 05230170010
  P.E.C.: protocollo.perosa.argentina@cert.ruparpiemonte.it   Email: segreteria.perosa.argentina@ruparpiemonte.it
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.