stemma della regione
      Regione Piemonte
Accedi ai servizi
Utenti con dislessia
logo del comune
Comune di Perosa Argentina
Stai navigando in : Modulistica > Tasse e Tributi (IMU, TASI, TARI, ...)
Tasse e Tributi (IMU, TASI, TARI, ...)
La tassa sui rifiuti (TARI) è il tributo destinato a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ed è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte suscettibili di produrre i rifiuti medesimi.
La TARI è stata introdotta, a decorrere dal 2014, dalla legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità per il 2014) quale tributo facente parte, insieme all’imposta municipale propria (IMU) e al tributo per i servizi indivisibili (TASI), dell’imposta unica comunale (IUC). Dal 2014, pertanto, la TARI ha sostituito il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES), che è stato vigente per il solo anno 2013 e che, a sua volta, aveva preso il posto di tutti i precedenti prelievi relativi alla gestione dei rifiuti, sia di natura patrimoniale sia di natura tributaria (TARSU, TIA1, TIA2).
La legge 27 dicembre 2019, n. 160 (legge di bilancio per il 2020) ha successivamente abolito, a decorrere dall’anno 2020, la IUC e- tra i tributi che la costituivano- la TASI. Sono, invece, rimasti in vigore gli altri due tributi che componevano la IUC, vale a dire l’IMU, come ridisciplinata dalla stessa legge n. 160 del 2019, e la TARI, le disposizioni relative alla quale, contenute nella legge n. 147 del 2013, sono state espressamente fatte salve.

L’imposta municipale propria (IMU) è l’imposta dovuta per il possesso di fabbricati, escluse le abitazioni principali classificate nelle categorie catastali diverse da A/1, A/8 e A/9, di aree fabbricabili e di terreni agricoli ed è dovuta dal proprietario o dal titolare di altro diritto reale (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie), dal concessionario nel caso di concessione di aree demaniali e dal locatario in caso di leasing.

L’IMU è stata introdotta, a partire dall’anno 2012, sulla base dell’art. 13 del D. L. 6 dicembre 2011, n. 201, convertito dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, in sostituzione dell’imposta comunale sugli immobili (ICI).

A decorrere dal 2014 e fino al 2019, poi, l’IMU è stata individuata dalla legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilità per il 2014) quale imposta facente parte, insieme al tributo per i servizi indivisibili (TASI) e alla tassa sui rifiuti (TARI), dell’imposta unica comunale (IUC).

La legge 27 dicembre 2019, n. 160 (legge di bilancio per il 2020) ha successivamente abolito, a decorrere dall’anno 2020, la IUC e- tra i tributi che ne facevano parte- la TASI. Sono, invece, rimasti in vigore gli altri due tributi che componevano la IUC, vale a dire la TARI e l’IMU, quest’ultima come ridisciplinata dalla stessa legge n. 160 del 2019
IMU

L'IMU - Imposta Municipale Propria, dal 2014 componente della IUC, è dovuta dal possessore di immobili, esclusa l'abitazione principale (ad eccezione delle abitazioni principali classificate in categoria A8 e A9, cosiddetti "immobili di lusso").

Aliquote e detrazioni anni 2016-2017-2018-2019  INVARIATE

Documenti allegati:
Regolamento applicazione IMU
Stima valore aree edificabili
Aliquote e detrazioni anno 2013
Aliquote e detrazioni anno 2014
Aliquote e detrazioni anno 2015


TASI

TASI (Tassa sui servizi indivisibili) componente della IUC destinata a finanziare i servizi offerti dal Comune non a domanda individuale.

ATTENZIONE: non deve essere effettuato alcun versamento per importi inferiori ai 5,00 (cinque/00) euro.

Documenti allegati:
Deliberazione C.C. n. 8/2014 determinazione aliquote e detrazioni componente TASI (Tassa Servizi Indivisibili) anno 2014
Deliberazione C.C. n. 7/2015 determinazione aliquote e detrazioni componente TASI (Tassa Servizi Indivisibili) anno 2015


TARI

TARI (Tassa sui rifiuti)
Componente della IUC destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti.

Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 28.09.2017 è stato approvato il REGOLAMENTO COMUNALE SUL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Documenti allegati:
REGOLAMENTO TARI


IRPEF

L'aliquota dell'addizionale comunale IRPEF per l'anno 2019 è invariata rispetto all'anno precedente ed è quella approvata con deliberazione del Consiglio Comunale n. 5 del 24-03-2015 (0,6 per mille).
Documenti allegati:
Determinazioni in ordine all’aliquota per l’esercizio 2019. (aliquota confermata rispetto all'anno 2018)
REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA COMPARTECIPAZIONE DELL'ADDIZIONALE I.R.P.E.F.


TARES

Cos’è la TARES?

La TARES, che dall'anno 2013 sostituisce la TARSU, è il nuovo tributo comunale sui rifiuti e servizi istituito dal D.L. n. 201/2011 (Decreto Salva Italia del 2011).

Per l'anno 2013 si paga in 3 rate:
  • 40% entro il 31 maggio 2013
  • 40% entro il 2 settembre 2013
  • 20% entro il 16 dicembre 2013.
E' possibile versare l'80% in una sola rata entro il 1° luglio 2013.
Il pagamento delle prime due rate o la rata unica dell'80% può essere effettuato (senza spese aggiuntive) presso lo sportello dell'Ufficio Tributi Comunale, sito in Piazza Europa n. 3 - 1° piano del palazzo comunale, mediante carta di credito o bancomat.

Documenti allegati:
Regolamento per la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi - TARES
Deliberazione G.C. n. 42 in data 18 aprile 2013 "Determinazione tariffe per la tassa sui rifiuti e servizi per l'anno 2013
Deliberazione C.C. n. 10 in data 2 maggio 2013 "Approvazione regolamento per la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi - TARES e determinazione tariffe per l'anno 2013
Allegato alla deliberazione C.C. n. 10 in data 2 maggio 2013
Deliberazione C.C. n. 20 in data 20 giugno 2013 "Regolamento per la disciplina del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi - TARES - Integrazione


TARSU

Tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni; in applicazione solo fino al 31.12.2012
Documenti allegati:
Regolamento per la disciplina dei servizi di smaltimento dei rifiuti solidi urbani
Aliquote


COSAP

Canone di occupazione suolo pubblico
Documenti allegati:
Regolamento (aggiornato all'ultima modifica adottata con del. CC n. 29 del 28.12.2017)
Deliberazione G.C. n. 120 in data 28 dicembre 2017: Determinazioni in merito alle tariffe del canone di occupazione suolo pubblico (C.O.S.A.P.)


IUC

Dal 1° gennaio 2014 è in vigore l'imposta unica comunale (IUC) che si compone dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore.
Documenti allegati:
Modulo TARI
Richiesta di AUTOTUTELA
Richiesta di ESENZIONE TARI
Richiesta di RIMBORSO IMU-ICI
Richiesta di RIMBORSO TARI
Richiesta di RIMBORSO TASI
Regolamento approvato con deliberazione del C.C. n. 6 del 10.04.2014 e s.m.i.


Pubblicità

In data 30/03/2017 con Determinazione del Responsabile dell'area contabile ed economico-finanziaria n. 143 si è provveduto ad assegnare in via definitiva il servizio di accertamento e riscossione dell'imposta comunale sulla pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni per il periodo 01.01.2017 - 31.12.2019 al concessionario FRATERNITA' SISTEMI IMPRESA SOCIALE SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS, con sede in via Rose di Sotto n. 61 - 25126 Brescia.

Pertanto: dal 1° gennaio 2017 NON dovranno più essere utilizzati i bollettini postali nè altri conti intestati al vecchio concessionario AIPA spa e/o MAZAL GLOBAL SOLUTIONS srl.

Inoltre: dal 1° ottobre 2017 provvedere ai versamenti esclusivamente sui seguenti conti intestati alla Tesoreria Comunale del Comune di Perosa Argentina:
  • conto bancario presso Intesa Sanpaolo spa IBAN IT 30 Q 03069 30730 100000046091
  • conto corrente postale n. 30973101
  • conto Bancoposta IBAN IT 27 T 07601 01000 000030973101
Per contatti ed informazioni, attenersi alle seguenti informazioni:

per  ICP 
Telefono numeri 030/8359418 - 8359457
Fax 030/8359496
 
per Affissioni
contattare il numero 0121.515028 (per urgenze tel. 392.3366217)
 
N.B.: il pagamento delle affissioni e ICP temporanea può anche essere effettuato tramite bollettario in contanti presso lo Studio Grafico Tariboweb in Viale Agnelli 3/A 10069 Villar Perosa.
 










   La Modulistica
Comune di Perosa Argentina - Piazza Europa, 3 - 10063 Perosa Argentina (TO)
  Tel: 0121.81218 - 82000   Fax: 0121.81509
  Codice Fiscale: 85002730019   Partita IVA: 05230170010
  P.E.C.: protocollo.perosa.argentina@cert.ruparpiemonte.it (Riceve anche mail non PEC)
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies.Maggiori informazioni.